Cos’è?

Che cos’è la TREGIORNIMTB?

È un’escursione “cicloalpinistica”a tappe  attraverso le “Terre Alte” delle Alpi

Un po’ di storia

... salendo alla Gardetta

… salendo alla Gardetta (Foto di Gino Borello)

L’idea che da tempo mi frullava in testa, era di attraversare in tre giorni con la mountain bike, le valli Maira, Stura e Gesso, in provincia di Cuneo, seguendo alcuni sentieri che conoscevo bene per averli già percorsi, a piedi, durante le escursioni domenicali .

La traversata era stata pensata come un viaggio con cui percorrere quanto più spazio possibile fra le Terre Alte di quelle Valli, per “poterle vivere” più pienamente di quanto avessi fatto fino ad allora. Una volta valutate distanze e dislivelli, l’itinerario della TREGIORNIMTB1999 si rivelò un “viaggio” ben strutturato e alla mia portata.

Ero consapevole che, per salire oltre i 2000-2500 metri di altezza previsti, avrei dovuto portare per lunghi tratti la bici sulle spalle, cosa che non avevo mai fato e per questo mi attrezzai e mi allenai adeguatamente facendo alcune salite con la bicicletta smontata e fissata allo zaino con dei tiranti che potevo regolare. In tal modo avrei potuto  utilizzare un paio di bastoncini da trekking per distribuire meglio i 14 chili della bici più lo zaino.  La fatica, dunque, l’avevo già messa in conto ma ero certo che sarebbe stata ripagata dalla bellezza dei luoghi e dall’ebbrezza che mi avrebbe regalato la lunga discesa verso la valle successiva dove, ogni sera, avrei ritrovato qualcuno a cui raccontare le emozioni della giornata appena trascorsa. Proprio in questo sta il succo della TREGIORNIMTB e del mio modo di praticare “lo sport della mountain bike”: la mountain bike  non è lo scopo del viaggio ma diventa  il mezzo migliore per  realizzarlo. La montagna è il fine e la mountain bike è uno dei migliori strumenti  per andarvi;  che quando non serve puoi riporre  “nello zaino” per riutilizzarlo al momento opportuno.

Affrontammo il viaggio in tre, con il supporto di un pulmino a valle per il trasporto dei bagagli, delle tende e dei pezzi di ricambio per le biciclette. Questa scelta fu fatta fin dall’inizio per poter viaggiare leggeri e non essere oppressi dalla fatica di zaini pesantissimi o ingombranti borse appese alla bici, che in quei posti avrebbero rappresentato un serio ostacolo compromettendo certamente la buona riuscita del viaggio.

Tutto andò per il meglio e decidemmo di ripetere l’esperienza anche l’anno successivo con la TREGIORNIMTB2000 sostituendo la formula della “traversata” con dei “percorsi ad anello “che prevedevano la partenza e l’arrivo delle tappe a Chiappera in Alta Valle Maira, a mio parere una delle valli più ciclabili della Provincia di Cuneo e senza dubbio la più affascinante dal punto di vista ambientale e paesaggistico.

Questa soluzione presentava evidenti vantaggi nell’organizzazione, ma  il ritornare sempre al punto di partenza, toglieva quel piacevole senso del “viaggiare” che invece si ha giungendo ogni sera in un luogo diverso ed ecco perché l’anno dopo, con la TREGIORNIMTB2001, si ritorna alla “traversata” percorrendo uno dei più noti itinerari italiani per mountain bike che dal Colle di Tenda scende fino al mar ligure seguendo le vecchie vie militari.  Con quest’edizione iniziò a svilupparsi il progetto di “Gran Traversata Ciclo Alpinistica” delle Alpi che costituì l’inizio di un nuovo viaggio, il cui senso si rinnova ogni anno sotto il nome di TREGIORNIMTB.

Grado di difficoltà

I percorsi scelti per la TREGIORNIMTB seguono, generalmente, i tracciati delle grandi escursioni come la Gta, le Gran Randonée francesi, la nuova Via Alpina e per il dislivello da superare e i chilometri da percorrere, pur non presentando difficoltà di grado alpinistico, richiedono un discreto  impegno fisico ed una buona esperienza escursionistica. Possono essere classificati come percorsi per mountain bike OCA ; per ottimi ciclo alpinisti.

La partecipazione

E’ gratuita e non è richiesta alcuna idoneità fisica o sportiva